Aggressività nei bambini: le cause

Aggressività nei bambini: le cause

I comportamenti aggressivi nei bambini compaiono di solito tra 1 e 2  anni, per continuare, talvolta, fino all’età prescolare e anche oltre. Morsi, capelli tirati, colpi inferti ai coetanei e, magari, ai genitori… Ma quali sono le ragioni alla base dell’aggressività infantile? E come possono aiutarci, con i bambini aggressivi, la psicologia e la pedagogia?

È bene dire subito che i comportamenti aggressivi, nei bambini, non sono mai gratuiti o immotivati, anzi, le loro origini possono essere complesse, e diverse. Quando un bambino agisce in maniera aggressiva,o persino violenta, vuol dire che c’è qualcosa, nel profondo, che non può o non sa esprimere.

È fondamentale, quindi, che l’adulto osservi il piccolo e l’ambiente per cercare di comprendere quali siano le cause del disagio che sta dietro alle manifestazioni di aggressività infantile, suggerendo poi al bambino strategie di espressione più adeguate.

Nel corso dell’età evolutiva la corteccia prefrontale, ossia l’area del cervello che ha un ruolo centrale, tra le altre cose, nella regolazione delle emozioni e nel controllo del comportamento, è ancora profondamente immatura (il suo sviluppo continua fino alla giovane età adulta). Questo fa sì che per i bambini piccoli sia difficile controllare i propri impulsi ed esprimere e regolare in maniera efficace le proprie emozioni. 

Può quindi accadere che un bambino, vivendo uno stato emotivo particolarmente intenso e non sapendo gestire quell’emozione, finisca per sfogare la propria frustrazione “fisicamente”.

In questi casi, uno stato emotivo di de-regolazione è all’origine di comportamenti aggressivi. Non si tratta, tuttavia, dell’unica causa possibile: cause altrettanto frequenti sono, ad esempio, la stimolazione sensoriale eccessiva, il dolore da dentizione o i tentativi di esplorazione sensoriale (spesso all’origine dei morsi), l’autodifesa e il desiderio di comprendere i meccanismi di causa-effetto («Cosa succede se faccio questo?»).

Al di là delle cause, è importante comprendere che quando un bambino è aggressivo ci sta segnalando che qualcosa è fuori del suo controllo e che ha bisogno di aiuto per ritrovare l’equilibrio. 

Mantenere la calma è la risposta migliore, perché si consentirà anche al bambino di tranquillizzarsi più rapidamente. 

 

👨🏻‍⚕‍PRIMO COLLOQUIO DI ORIENTAMENTO GRATUITO

PER PRENOTAZIONI E INFORMAZIONI

segreteria@poliambulatorioes.it

011 1987 9421

345 167 3838

corso Francia 19bis/f Torino (#citturin)

 

SERVIZIO PSICOLOGICO ES

http://www.poliambulatorioes.it/.../psicologia-psicoterapia

segreteria@poliambulatorioes.it